Menù Principale

La nostra Sezione

Liste Candidati

Statuto e Documenti

Risultati Elettorali

Serv.Utili - WEB-TV

Latisana in Rete

Comune di Latisana

Gli Eventi a Latisana

Pubblicità

altri miei Siti !
anclignano pertegada calcio yorkshire susy isolajava LegaNord Latisana

Don.Severino Valvason
il vostro Webmaster

Lascia un commento
Entra in Chat
Slide - GallerY

RSS. dei amici
Benvenuto su Lega Salvini Premier sezione di Latisana (UD)

Lega Salvini Premier sezione di Latisana

Lega Salvini Premier sezione di Latisana
 
ultimi 5 news


L'atto amministrativo avrà validità dal 15 al 30 giugno prossimi

Il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga ha emanato l’ordinanza contingibile e urgente numero 17, recante ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

L’atto amministrativo, che avrà validità dal 15 al 30 giugno prossimi, dispone l’accesso ai bambini e ragazzi a luoghi destinati ad attività ludico, ricreative ed educative, anche non formali, al chiuso o all’aria aperta, con l’ausilio di operatori cui affidarli in custodia e con l’obbligo di adottare appositi protocolli di sicurezza predisposti con le linee guida contenute nel DPCM dell’ 11 giugno 2020.

L’ordinanza consente inoltre, per motivate esigenze connesse al percorso di studio, il rientro e la permanenza nelle residenze universitarie da parte degli assegnatari di posti alloggio.

Ad integrazione dell’ordinanza n.16 del 3 giugno scorso, il provvedimento che entrerà in vigore il 15 giugno consentirà poi la riapertura anche delle sale giochi, sale scommesse, sale bingo e sale slot.

Potranno riprendere poi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’ aperto nonché fiere e congressi.

Infine dal 19 giugno sarà dato il via libera anche allo svolgimento delle attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’ aperto o al chiuso.


FONTE: www.nordest24.it - 12 Giugno 2020


... / ... Leggi il seguito


consigliere-regionale-spagnolo-dona-500-mascherine-a-due-case-di-riposo Le mascherine sono state consegnate ai sindaci di Latisana e San Giorgio di Nogaro.
Il consigliere regionale Maddalena Spagnolo ha donato 500 mascherine, FFP2 e chirurgiche, alla Casa di Riposo Umberto I di Latisana ed alla Casa di Riposo Giovanni Chiabà di San Giorgio di Nogaro, consegnandole ai Sindaci di Latisana e di San Giorgio di Nogaro.

“A Latisana abbiamo avuto la grande fortuna di non avere casi di contagio nella casa di riposo – ha riferito Spagnolo – mentre a San Giorgio di Nogaro purtroppo vi sono stati dei casi.”

“Con questo gesto voglio significare solidarietà, vicinanza e sostegno – prosegue – a dei luoghi che sono stati molto colpiti da questa pandemia ed agli anziani, donne e uomini che hanno costruito il Friuli Venezia Giulia di oggi, nei cui confronti abbiamo tutti un debito di riconoscenza ed il dovere morale di proteggerli.”

“Ringrazio sentitamente – conclude il consigliere – tutte le donne e gli uomini che lavorano nelle strutture residenziali per anziani. Ringrazio anche i Consigli di Amministrazione ed i Direttori Generali delle strutture ed i Sindaci di Latisana e di San Giorgio di Nogaro.”

FONTE: Nordest24.it - 29 Aprile 2020


... / ... Leggi il seguito


Le imposte del Comune slittano a fine agosto Anche l’amministrazione di Latisana, in linea con Cura Italia e come già attuato da buona parte dei Comuni, ha votato martedì lo slittamento a fine agosto delle imposte comunali, Tosap e imposta di pubblicità, dopo Tari (già deciso a marzo). Nella stessa giornata la giunta ha approvato anche una variazione di bilancio, per la predisposizione dei bonus spesa, per l’apertura di un conto corrente prodonazioni, per l’acquisto di servizi connessi all’emergenza. «Un’azione dovuta in questo momento difficile – commenta l’assessore alle Finanze Piercarlo Daneluzzi – finalizzata a dare un po’ di respiro a famiglie e imprese, attuata da questa amministrazione prima ancora di ricevere indicazioni in tal senso. Fermo restando la forte volontà dell’amministrazione di intervenire sui tributi locali con ulteriori provvedimenti puntuali, alla luce della grave situazione in corso». Quanto invece alla variazione di bilancio come spiega Daneluzzi «si è intervenuti per facilitare la gestione dei capitoli in questa fase emergenziale e per il recepimento di fondi regionali e statali».

«È una delibera che comporta solo minimi impegni – è invece il commento dei capigruppo del centrodestra comunale, Carlo Tria (Lega), Francesco Ambrosio (FdI), Sandro Vignotto (FI) ed Ezio Simonin (PL) alla variazione di bilancio – operazioni del genere devono essere viste nell’ambito di tutto il bilancio, per evitare di riproporre tra qualche settimana ulteriori e minime variazioni. Lo abbiamo ribadito anche durante le riunioni di capigruppo e con note scritte, eppure ancora non ci sono state fornite le cifre della ricognizione chiesta sul bilancio con la predisposizione di un prospetto finanziario degli interventi riferiti ai fondi comunali». In merito allo slittamento delle imposte comunali secondo il centrodestra non è un modo per risolvere i problemi ma solo di spostarli: «Le imposte locali in questo momento andrebbero tagliate. Aspettiamo azioni concrete.

FONTE: MessaggeroVeneto - 12 Aprile 2020


... / ... Leggi il seguito


Municipio Latisana Il sindaco Daniele Galizio ha presieduto la seduta con la partecipazione in videoconferenza dei consiglieri comunali collegati attraverso la piattaforma Microsoft Team.

È Latisana il primo Comune in Friuli Venezia Giulia - e tra i primi in Italia - ad aver tenuto il Consiglio Comunale in via telematica: giovedì 19 marzo, infatti, il Sindaco Daniele Galizio ha presieduto la seduta con la partecipazione in videoconferenza dei consiglieri comunali collegati attraverso la piattaforma Microsoft Team, di cui si è dotata l’Amministrazione grazie anche al supporto degli uffici comunali e dell’azienda friulana BeanTech.

Il Consiglio Comunale è stato inoltre trasmesso in diretta streaming via YouTube. Questa tecnologia ha permesso al Sindaco di continuare a lavorare a stretto contatto con i colleghi di Giunta e con il Consigliere Delegato Loris Piccotto per la gestione e il coordinamento di tutte le attività che l’Amministrazione sta mettendo in campo.

Smart Working

L’Amministrazione di Latisana eccelle anche nell’utilizzo dello Smart Working: a oggi quasi il 50% del totale dei dipendenti lavora in remoto da casa, fatta eccezione per chi deve garantire il servizio nella sede municipale e per chi ha fatto richiesta di ferie. Oltre al rinnovato appello ai cittadini ad attenersi in modo scrupoloso alle disposizioni in vigore, evitando qualsiasi spostamento non necessario, e al rispetto delle norme igienico-sanitarie, il primo cittadino di Latisana ha chiarito che, su indicazione della Protezione Civile Regionale e dell’Istituto Superiore di Sanità, mentre si continuerà con la sanificazione interna degli edifici scolastici e della sede comunale, non verrà effettuato il lavaggio straordinario di strade e marciapiedi, in quanto non reputata una misura efficace alla prevenzione del contagio.

Consegna della spesa

Il Sindaco ha poi comunicato che grazie alla rete territoriale di volontari la consegna della spesa e di medicinali a domicilio sarà effettuata anche per i non ultra settantenni. Per quanto riguarda i punti all’ordine del giorno del Consiglio Comunale, oltre alle ratifiche di variazioni di bilancio, è stato votato all’unanimità un atto di indirizzo volto a sostenere con azioni concrete, che verranno successivamente definite, la ripresa sociale ed economica della comunità, gravemente colpita dall’emergenza Covid-19, attuando specifici interventi di bilancio con spirito unitario del Consiglio Comunale, che prevedano l’utilizzo sia di fondi comunali sia di stanziamenti che verranno definiti da specifici provvedimenti Statali e Regionali già annunciati.

Anche la minoranza ha espresso apprezzamento per il lavoro svolto fin qui e per la modalità di gestione dell’emergenza anche attraverso l’utilizzo di riunioni formali a distanza e in tutta sicurezza, come recentemente successo per l’incontro virtuale della Conferenza Capigruppo.

La comunità è messa a dura prova

“In questo momento in cui tutta la comunità è messa a dura prova - ha commentato Galizio - le istituzioni per prime devono dare un esempio di cooperazione, rispetto reciproco e responsabilità. Siamo pronti a mettere in campo all’unisono idee e forze per sostenere i cittadini e le imprese in questa difficile situazione e a supporto della ripresa".

"A oggi abbiamo attuato tutte le misure possibili, dall’attività di sensibilizzazione all’attivazione del Centro Operativo Comunale di Protezione Civile con la funzione 2 (Sanità), funzione 4 (Gruppo Volontari di Protezione Civile), funzione 13 (Assistenza alla Popolazione). Abbiamo intrapreso azioni finalizzate a ridurre gli assembramenti nei luoghi pubblici, quali ad esempio la limitazione dell’affluenza dei cittadini agli sportelli mediante l’introduzione del ricevimento solo previo appuntamento oltre all’adozione di modalità di lavoro agile per i dipendenti comunali".

Sospeso il pagamento della Tari

E’ stata sospeso il pagamento della Tari, è in previsione il rifinanziamento del capitolo di contribuzione agli asili in modo da non gravare sulle rette a carico delle famiglie e si sta lavorando per adottare altri provvedimenti rivolte a sostenere cittadini e imprese in questo periodo di profonda crisi.


FONTE: TeleFriuli.it - 21 Marzo 2020


... / ... Leggi il seguito


cercano-di-rubare-l-incasso-della-foghera-di-pertegada-arrestati-tre-uomini I rapinatori hanno schiaffeggiato e preso per il collo uno degli organizzatori, portato al pronto soccorso
LATISANA. L’obiettivo era il registratore di cassa, con dentro l’incasso di una serata che ha richiamato centinaia di persone da tutta la regione e non solo.

Tre uomini, due residenti a Latisana e uno nel vicino Comune di San Michele al Tagliamento, sono stati arrestati in flagranza di reato per tentata rapina, lesioni e violenza. Ferito, per fortuna non in modo grave, e medicato al pronto soccorso un volontario dell’associazione “Amici della Foghera Tal Timent”, che è stato schiaffeggiato con particolare violenza, spinto a terra e preso per il collo. Sette i giorni di prognosi per lui.

È successo nella notte tra domenica 5 e lunedì 6 gennaio, attorno alle 3, a Pertegada, in piazza Santo Spirito, dove era in pieno svolgimento la tradizionale festa della “Foghera tal Timent”. Nei guai sono finiti Omar Prataviera, 42 anni, residente a Latisana, Davide Lazzarini, 33 anni, di Latisana, e Cristian Ferrari, 42 anni, di San Michele al Tagliamento. Sono stati portati in carcere. Martedì 7 gennaio, ci sarà l’udienza per direttissima.

Erano circa le 3. I volontari dell’associazioni stavano iniziando a smontare le attrezzature. In piazza c’erano ancora diverse persone. Il registratore di cassa era stato collocato sul retro del chiosco, in una zona nascosta proprio per evitare eventuali furti, peraltro già accaduti negli anni passati.

A un certo punto i tre uomini sono entrati in azione. Mentre uno faceva da palo, cercando di distrarre i volontari, gli altri due complici, pensando di non essere visti, si sono diretti subito verso il retro del chiosco con l’intento di impossessarsi del registratore di cassa. Proprio in quel momento, uno degli organizzatori, che stava aiutando a smontare le attrezzature, li ha notati mentre cercavano di rubare. È successo tutto in pochi minuti. "Cosa state facendo?" ha urlato il volontario.

I rapinatori, a quel punto, si sono avvicinati all’uomo e, dopo averlo schiaffeggiato con particolare violenza al volto, lo hanno preso per il collo e spinto a terra. Poi, tutti e tre, sono saliti a bordo di una macchina e sono fuggiti sgommando lungo la strada sterrata dietro l’argine del fiume Tagliamento.

Immediata la chiamata al 118 e alle forze dell’ordine. I carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia Latisana, guidata dal comandante interinale luogotenente Marino Marinello, si trovavano in zona, dove peraltro, domenica 5 gennaio, ci sono stati alcuni tentativi di furto all’interno di alcune case, per alcuni controlli preventivi e sono accorsi tempestivamente.

C’è stato un inseguimento durato un centinaio di metri. I militari dell’Arma sono riusciti a bloccare i rapinatori, che sono stati portati in caserma per essere identificati. Il ferito, nel frattempo, è stato portato al pronto soccorso del vicino ospedale di Latisana. L’uomo, dopo essere stato medicato e dimesso, si è recato in caserma, accompagnato da altri organizzatori, e ha riconosciuto gli autori della tentata rapina.

Il pubblico ministero di turno, Giorgio Milillo, informato, ha disposto l’accompagnamento in carcere.


FONTE: MessaggeroVeneto - 06 Gennaio 2020


... / ... Leggi il seguito


 
ultimi 7 post sul Blog

Rimane a Latisana il punto nascite. La decisione del Tar - da Valvasev

punto-nascita-resta-a-latisana Il Tar regionale boccia il ricorso del comune di Palmanova che chiedeva di ripristinare il reparto maternità all'ospedale della città stellata

il punto nascite rimane a Latisana. Con buona pace di Palmanova, che ha visto rigettato il ricorso da parte del Tribunale Amministrativo regionale. "Inammissibili" infatti i due ricorsi proposti dal comune per ottenere l'annullamento della decisione di riattivare Latisana, condannando così il punto della città palmarina alla chiusura definitiva.

Secondo la sentenza del Tar, "pare sfuggire a Palmanova la sostanziale diversità di contesto che ha connotato la scelta che nel 2016 ha portato alla temporanea sospensione del punto nascita di Latisana rispetto alla sua piena operatività, visto che allora si trattava di assicurare la migliore funzionalità di servizio.

In sostanza, nel 2016, per il tribunale la carenza di risorse umane non consentiva di tenere operativo entrambi i punti nascita in quel momento esistenti, afferendo allo stesso presidio ospedaliero, ovvero quello dell'ex Azienda Bassa Friulana Isontina.

La decisione di riattivare Latisana e chiudere Palmanova è stata così resa necessaria da un mutato contesto organizzativo: "l'Azienda - si legge nella sentenza - non poteva far altro che dare esecuzione alle decisioni della Regione: se così non fosse stato, sarebbe preclusa alla radice qualsiasi riforma organizzativa del sistema sanitario regionale".


FONTE: www.rainews.it - 17 Agosto 2020

... / ...   Leggi il seguito

Pubblicato il 20/08/2020 @ 20:18  - Nessun comment Nessun comment - Vedi ? Aggiungere un articolo sul post?   Anteprima di stampa  Stampa pagina

Italia Viva, nominati i nuovi coordinatori in Friuli Venezia Giulia - da Valvasev

telesca-tognato Italia Viva nomina i nuovi coordinatori provinciali del Friuli Venezia Giulia: ecco i nomi ed i volti.
Si definiscono “carichi vivaci e pionieri”: sono i nuovi coordinatori territoriali del Friuli Venezia Giulia del partito Italia Viva.

“Al rientro dalla prima assemblea di Italia Viva – fanno sapere dalla loro pagina Facebook -, siamo sempre più orgogliosi di sentirci parte di una comunità fatta di persone che condividono idee e un progetto per il futuro.”

Al termine dell’assemblea infatti e’ stata individuata anche la squadra dei coordinatori territoriali che saranno: a Gorizia Morena Fontana e Simone Faillace, a Pordenone Francesca Martini e Mauro Piva, a Trieste Antonella Grim e Gianfranco Depinguente, a Udine Sandra Telesca e Andrea Tognato.

“Siamo onorati di fare parte di questa squadra – hanno precisato – pronti a metterci al servizio della nostra comunità e consapevoli del cammino lungo e difficile per un vero cambiamento contro i sovranismi di ogni tipo per la “buona politica!”

FONTE: NordEst24.it - 03 Febbraio 2020
LEGGI anche: MessaggeroVeneto 26 OTTOBRE 2019


... / ...   Leggi il seguito

Pubblicato il 11/02/2020 @ 00:13  - Nessun comment Nessun comment - Vedi ? Aggiungere un articolo sul post?   Anteprima di stampa  Stampa pagina

In aprile la rotonda di Pertegada fognature e acquedotto pronti - da Valvasev

rotonda-pertegada latisana. Tutti gli interventi propedeutici ai lavori per la realizzazione della rotonda, e cioè le opere infrastrutturali di acquedotto e fognatura, saranno conclusi per il mese di aprile. Il cronoprogramma del cantiere sull’incrocio della strada statale 354 di Pertegada, che riprenderà poi alla fine di ottobre, è stato stillato martedì. A Latisana, infatti, il sindaco Daniele Galizio ha incontrato il direttore dei lavori e i vertici di Cafc spa, ente gestore del servizio idrico integrato.

Ammontanti a una spesa di 400 mila euro, le operazioni riguarderanno la realizzazione di una fognatura separata necessaria sia per fornire all’utenza l’adeguato servizio sia per conseguire benefici ambientali di contenimento dell’inquinamento. Sono svariate le modifiche alla viabilità dovute alla prsenza del cantiere. Ad essere chiuse sono la strada provinciale 56, di via Divisione Julia e di via del Molo (fino alla fine della prossima settimana), è stata ristretta, da quattro a due corsie, la carreggiata della strada statale 354, sempre e solo per 15 giorni complessivi, al termine dei quali saranno ripristinate tre corsie, di cui due aperte in direzione Lignano-Latisana e una in direzione Latisana, tutto questo fino a fine aprile.

Fra due settimane riaprirà quindi via del Molo e, nel frattempo, il centro di Pertegada si potrà raggiungere da via Don Piccotti e da via del Varmo tramite le laterali che si collegano alla statale.

FONTE: MessaggeroVeneto - 08 Febbraio 2020


... / ...   Leggi il seguito

Pubblicato il 10/02/2020 @ 21:13  - Nessun comment Nessun comment - Vedi ? Aggiungere un articolo sul post?   Anteprima di stampa  Stampa pagina

Dopo ritardi e raccolte di firme riaperta piazza Indipendenza - da Valvasev

riaperta-piazza-indipendenza I lavori, cominciati nel maggio scorso, hanno subìto intoppi e complicazioni Spesi 300 mila euro. Al via micro-cantieri per le ultime opere pronte entro aprile

latisana. Una nuova pavimentazione. E un’illuminazione migliore. Finalmente Latisana, dopo mesi di lavori, ritardi e proteste, si è riappropriata della sua piazza centralissima piazza Indipendenza, da sempre fulcro del centro storico

L’intervento, costato in tutto 300 mila euro (tra ristrutturazioni, manutenzioni, opere complementari e illuminazione), era cominciato nel maggio dello scorso anno. Avrebbe dovuto essere terminato in agosto, invece, tra lungaggini e complicazioni, ha richiesto all’incirca cinque mesi in più. Ora residenti, artigiani e commercianti, che di recente avevano fatto una raccolta di firme per chiedere all’amministrazione comunale di finire i lavori il prima possibile, possono tirare un sospiro di sollievo. Da giovedì mattina, infatti, è stata ripristinata la viabilità. Il primo lotto di lavori – come spiega in una nota la stessa amministrazione comunale – aveva risentito di una situazione di stallo dovuta a inadempienze da parte della ditta appaltatrice e di condizioni atmosferiche sfavorevoli. È poi giunto a conclusione, come spiegano ancora dal Municipio, dopo le dimissioni dell’assessore ai lavori pubblici e la presa in carico da parte del sindaco Daniele Galizio. «La parte più complessa di intervento in termini di sottostrutture e sottoservizi è stata ultimata – precisa Galizio – la pavimentazione è stata totalmente rifatta e le operazioni di resinatura completate. Sono stati predisposti sia l’impianto di illuminazione, che sarà ultimato a breve, sia quello di filodiffusione, che presto potrà entrare in funzione».

Rispetto alla prima, la seconda tranche di lavori, che inizierà verso la metà di febbraio, non avrà lo stesso impatto per cittadini e commercianti, in quanto la portata degli interventi è minore e saranno adottati alcuni accorgimenti. «Il secondo lotto – precisa il primo cittadino – sarà realizzato attraverso micro-cantieri e verrà gestito in modo tale da garantire la disponibilità dei parcheggi e la fruibilità della piazza, sia della parte completata, nello specifico il tratto di raccordo tra via Vittorio Veneto e via Rocca, sia di quella demolita».

I lavori, assicurano dalla giunta, saranno terminati entro la festa di primavera in programma per il 5 aprile. «Ma siamo già al lavoro – aggiunge il vicesindaco – per programmare, con il coinvolgimento di tutte le attività produttive del comune, numerose iniziative culturali ed enogastronomiche che hanno lo scopo di promuovere il territorio e attrarre visitatori. Per uscire dalla crisi che ci attanaglia dobbiamo saper lavorare insieme, fare quadrato su obiettivi comuni che ci vedono impegnati sia sull’organizzazione di eventi di promozione che su azioni strutturali con ritorno – nel medio e lungo periodo, e su questo stiamo già lavorando al Masterplan del centro storico». E proprio in quest’ottica di sinergia, «qualsiasi modifica alla viabilità o eventuali pedonalizzazioni, anche graduali – conclude il sindaco Galizio – saranno condivise con commercianti e cittadini, perché la piazza è di tutti».

FONTE: MessaggeroVeneto - 02 Febbraio 2020


... / ...   Leggi il seguito

Pubblicato il 10/02/2020 @ 21:11  - Nessun comment Nessun comment - Vedi ? Aggiungere un articolo sul post?   Anteprima di stampa  Stampa pagina

Spagnolo all’attacco: i sindaci del medio corso hanno idee terrapiattiste - da Valvasev

spagnolo-all-attacco-i-sindaci-del-medio-corso-hanno-idee-terrapiattiste LATISANA. Piena condivisione delle istanze del Latisanese per la messa in sicurezza del Tagliamento, sono state espresse dal consigliere regionale Maddalena Spagnolo, all’incontro con l’Autorità di Bacino tenutosi sul tema del Piano di gestione del rischio alluvioni a Udine.

«Le recenti dichiarazioni dei rappresentanti politici del medio corso del fiume sull’asserita aprioristica sufficienza dei lavori nel basso corso del fiume per garantirne la sicurezza sono terrapiattiste e totalmente prive di fondamento scientifico. La competenza nella programmazione, progettazione ed effettuazione delle opere spetta allo Stato ed alla Regione, mentre le amministrazioni locali, coinvolte in sede consultiva, ove intendano espletare funzioni di informazione, dovranno farlo attraverso canali che consentano di apprezzare i dati tecnico scientifici e non impressioni personali»

«La soluzione del problema Tagliamento – spiega l’esponente della Lega– è necessariamente legata ad interventi da realizzarsi in tutta l’asta del fiume, e risulta impossibile gestire il corretto deflusso con soli interventi nel basso corso. Serve mettere in sicurezza il territorio procedendo all’attuazione d’interventi di laminazione nel medio e alto corso del fiume, al completamento dei lavori nel basso corso ed alla costante manutenzione di tutta l’asta fluviale, che riguardi i sedimenti dell’alveo fluviale, la stabilità delle sponde e ogni altro aspetto in grado di ostacolare il deflusso delle acque».

Spagnolo conclude ribadendo il suo impegno in ogni sede, affinché si possa garantire, con precisi interventi di laminazione, che nella stretta di Latisana non giungano quantità d’acqua superiori a quelle che possono essere smaltite.

FONTE: MessaggeroVeneto - 06 Dicembre 2019


... / ...   Leggi il seguito

Pubblicato il 07/12/2019 @ 22:21  - Nessun comment Nessun comment - Vedi ? Aggiungere un articolo sul post?   Anteprima di stampa  Stampa pagina

Tagliamento: via al consolidamento delle rive a Lignano - da Valvasev

consolidamento-tagliamento L’intervento sarà eseguito nella prima parte dell’estate Trieste, 15 mar – “Gli argini della foce del Tagliamento saranno consolidati entro la prima parte dell’estate, così da permettere il miglior avvio possibile per la stagione balneare di Lignano Sabbiadoro”.

Lo ha confermato l’assessore regionale a Infrastrutture e trasporti, Graziano Pizzimenti, a margine della sottoscrizione dell’accordo tra l’Amministrazione regionale e la Sil, società gerente in regime di concessione dell’area di Lignano Riviera, che prevede una serie di interventi di manutenzione straordinaria della difesa spondale lungo la riva sinistra della foce del Tagliamento. Pizzimenti ha rimarcato che “la valorizzazione del territorio rientra tra gli obiettivi prioritari dell’Amministrazione regionale, in particolare per quanto riguarda l’area costiera che ospita realtà turistiche di rilievo internazionale, tra le quali Lignano Sabbiadoro”. L’assessore ha spiegato che “negli ultimi anni la sponda sinistra del Tagliamento ha subito un considerevole processo di erosione, che ha causato una notevole riduzione dell’ampiezza della riva sabbiosa, arrivando anche in alcuni punti asportarla completamente.

Di conseguenza la funzionalità del sistema di difesa spondale è stata compromessa al punto da impedire la fruibilità dell’area e rappresentare un potenziale pericolo per i fruitori del litorale. La Regione ha quindi deciso di intervenire, in partnership con il concessionario, per risolvere la situazione e recuperare la sponda del Tagliamento”.

Soddisfazione per l’accordo è stata espressa dal presidente della Sil, Renzo Pozzo, che ha ringraziato l’Amministrazione per l’attenzione rivolta a questo tratto della foce del Tagliamento, il quale per la sua particolare bellezza è conosciuto come ‘passeggiata Hemingway’, in onore di uno dei suoi più celebri estimatori.

FONTE: ilpais.it - 15 Marzo 2019


... / ...   Leggi il seguito

Pubblicato il 16/03/2019 @ 01:07  - Nessun comment Nessun comment - Vedi ? Aggiungere un articolo sul post?   Anteprima di stampa  Stampa pagina

Il Pronto soccorso di Latisana ha un nuovo primario - da Valvasev

pronto-soccorso-di-latisana-nuovo-primario Formalizzata, con un decreto pubblicato oggi dall'Azienda 2, la nomina di Roberto Copetti

Il Pronto soccorso dell'ospedale di Latisana ha un nuovo primario: è il dottor Roberto Copetti, oggi direttore di struttura complessa del Pronto soccorso e Medicina d'urgenza a Trieste. La nomina è stata formalizzata con un decreto pubblicato oggi dall'Azienda n. 2.
 

"Ci sono - ha dichiarato il vicepresidente della Regione e assessore alla salute Riccardo Riccardi - due cose importanti che questa nomina comporta. In primo luogo assicura il presidio di una struttura che con l'arrivo della stagione estiva ha bisogno di un governo di alta professionalità". Il Pronto soccorso di Latisana infatti coordina anche quello di Lignano e insieme rispondono alle necessità di un numero elevato di emergenze moltiplicato dalla presenza turistica.
 
Il secondo tema al quale Riccardi fa riferimento è il Pronto soccorso di Trieste: "sono già state avviate le pratiche per il bando che individuerà il sostituto di Copetti. E questo sarà un ulteriore punto di attenzione verso la realtà giuliana: dopo la nomina di un professionista che, oltre a sostenere le attività emergenziali ha il compito di redigere il progetto del nuovo pronto soccorso, porteremo a Trieste una nuova risorsa di alto profilo".

Per quanto riguarda Latisana il dottor Roberto Copetti, laureatosi a Padova e poi specializzato in Cardiologia a Trieste, è un medico dal curriculum importante, che conosce in modo approfondito la realtà regionale avendo lavorato in più strutture di Pronto soccorso e medicina d'urgenza.

FONTE: il FRIULI.it - 11 Marzo 2019


... / ...   Leggi il seguito

Pubblicato il 14/03/2019 @ 00:25  - Nessun comment Nessun comment - Vedi ? Aggiungere un articolo sul post?   Anteprima di stampa  Stampa pagina
 
Comunicazioni in evidenza !
 
Slideshow notice Events
  • 2X1000.jpg
  • enea-codotto.jpg

    Cerimonia Enea Codotto MOVM. Gorgo di Latisana

  • tesseramento-online.jpg

    Tesseramento online sostieni la LegaNord

  • enea-codotto.jpg

    Cerimonia Enea Codotto MOVM. Gorgo di Latisana

 
Per Contattarci
Connessione...
 Lista utenti registrati Utenti : 3

Username:

Password:

[ Password persa ? ]


[ Registrazione ]


Utente online:  Utente online:
Anonimi online:  Anonimi online: 8

Visite totali Visite totali: 277395  

Ip: 3.237.67.179

NewsLetters
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, puoi iscriverti alla nostra Newsletter.
Captcha
Ricopia il codice :
Translation Site
Calendario Eventi
Sondaggio
Un tuo voto al Sito
 
Eccelente
Discreto
passabile
Bho..
Risultati
Webmaster - Infos
Ricerca



Visite

 277395 visitatori

 9 visitatori online

^ Torna in alto ^