Blog - Strade-Circolazione-viabilità-Variante

 

Rubriche

ChiudiAmbulanti, abusivi, clandestini

ChiudiCasa di Riposo Umberto I di Latisana

ChiudiComunicati stampa FI.Latisana

ChiudiContributi sociali alle Ass/ni

ChiudiElezioni Comunali 2016 Latisana

ChiudiLa Politica PD. della Regione Friuli v.g.

ChiudiLatisana e Ambiente

ChiudiNoi Siamo La LegaNord

ChiudiPartiti Politici-movimenti- e civiche

ChiudiPatrie dal Friûl

ChiudiPolitica Nazionale

ChiudiPolitica Regionale

ChiudiPolitica e Comune

ChiudiProfughi e accoglienza

ChiudiSanità del Friuli i nostri Ospedali

ChiudiSicurezza Tagliamento a Latisana

ChiudiStrade-Circolazione-viabilità-Variante

ChiudiTanto per ridere

ChiudiTanto per ridere.

ChiudiTutto su M5S

Chiudisicurezza e protezione proprietà privata


Post sul Blog
Ultimi commenti

Strade-Circolazione-viabilità-Variante

Via alla rotonda davanti al teatro Odeon  -  da Valvasev

rotonda-davanti-al-teatro Latisana: finanziata l’opera che sorgerà tra via Vendramin e viale della Stazione

Finanziata la rotonda che andrà a regolare uno degli incroci più caotici di Latisana. L’intersezione è quella fra via Vendramin e viale della Stazione in corrispondenza del teatro Odeon, lungo il tratto urbano della Regionale 14, un incrocio per il quale il piano del traffico comunale propone da tempo l’adozione di una mini rotatoria con diametro di una ventina di metri, regolata con precedenza a sinistra. Rotonda che garantirà fluidità al traffico della Ss 14 anche nel periodo estivo caratterizzato da un traffico intenso diretto alle località turistiche o in caso di incidenti in autostrada con conseguente chiusura della stessa.

L’idea è piaciuta alla Regione che ha accolto la domanda di contributo presentata nell’ottobre 2016 con un progetto realizzato “in house” dall’ufficio dei lavori pubblici per un importo totale dei lavori di 250 mila euro: «ci finanziano il 70% dell’intervento – ci spiega l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Latisana, Ferruccio Casasola – e il restante 30% sarà una compartecipazione da parte dell’amministrazione».

Tempi ancora lunghi però, come spiega l’assessore, «il contributo è stato concesso dalla Direzione regionale alle infrastrutture solo a novembre con l’ultima riapertura delle graduatorie; quindi le risorse saranno inserite nel bilancio 2018, sia per la parte contributiva che per la nostra compartecipazione e l’incarico di progettazione potrà essere assegnato solo dopo l’approvazione del bilancio stesso».

L’intervento diretto sulla rotonda sarà probabilmente integrato con opere complementari – aggiunge Casasola – per la messa in sicurezza anche dei passaggi pedonali che interessano l’area circostante, per esempio su viale Stazione davanti ai giardini Dante l’attraversamento pedonale sarà rialzato, fungendo anche da rallentatore, per moderare la velocità dei veicoli che spesso una volta immessi nel rettilineo del viale accelerano, nonostante la presenza di una scuola.

L’incrocio è posto in una zona interessata da un elevato flusso di utenza debole, in un’area dove sono concentrati in pochi metri l’Oratorio, il teatro, i giardini Dante, la scuola primaria del capoluogo, la stazione dei treni e l’accesso al centro intermodale; «a rendere maggiormente pericoloso il flusso dei pedoni – si legge nella relazione degli uffici comunali – ci pensano le biciclette che per non dare la precedenza nell’incrocio entrano contro mano in viale Stazione o passano sullo stretto marciapiede che da via Vendramin porta su piazza Caduti della Julia.

FONTE: MessaggeroVeneto - 7 Gennaio 2018


Pubblicato il 08/01/2018 @ 20:05  
Tutti i Post  Anteprima di stampa  Stampa pagina 


Commenti


Nessuno ha lasciato un commento.
Diventa tu il primo a farlo!

Archivi
11-2020 Dicembre 2020 01-2021
L M M G V S D
  01 02 03 04 05 06
07 08 09 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
Blog degli amici
 
^ Torna in alto ^