Blog - Politica e Comune

 

Rubriche

ChiudiAmbulanti, abusivi, clandestini

ChiudiCasa di Riposo Umberto I di Latisana

ChiudiComunicati stampa FI.Latisana

ChiudiContributi sociali alle Ass/ni

ChiudiElezioni Comunali 2016 Latisana

ChiudiLa Politica PD. della Regione Friuli v.g.

ChiudiLatisana e Ambiente

ChiudiNoi Siamo La LegaNord

ChiudiPartiti Politici-movimenti- e civiche

ChiudiPatrie dal Friûl

ChiudiPolitica Nazionale

ChiudiPolitica Regionale

ChiudiPolitica e Comune

ChiudiProfughi e accoglienza

ChiudiSanità del Friuli i nostri Ospedali

ChiudiSicurezza Tagliamento a Latisana

ChiudiStrade-Circolazione-viabilità-Variante

ChiudiTanto per ridere

ChiudiTanto per ridere.

ChiudiTutto su M5S

Chiudisicurezza e protezione proprietà privata


Post sul Blog
Ultimi commenti

Politica e Comune

Casa di riposo, il cda cambia le indennità Aumenti fino al 12%  -  da Valvasev

Tiziana Bonardi Latisana: il primo atto del nuovo direttivo dell’ente Ritoccate anche le rette. Fi protesta: incarico gratuito

Come regalo di Natale il consiglio d’amministrazione della casa di riposo Umberto I di Latisana si è aumentato le indennità, portandole alla soglia massima prevista dalla normativa e con un aggravio sul bilancio, di circa 5.000 euro all’anno e sulla retta degli ospiti, per 23 centesimi al giorno.

Lo stabilisce la delibera 28 votata la sera del 20 dicembre dal Cda della Umberto I, nominato a luglio 2016 dal sindaco di Latisana, Daniele Galizio e composto dalla presidente, Tiziana Bonardi, dal vice presidente, Ennio Zanelli e dai tre consiglieri Gino Ambrosio (assente però al voto della delibera che ha sancito l’aumento), Pietro Pitacco e Ippolito Di Martino. Un aumento che arriva a sorpresa, dopo che i precedenti consigli d’amministrazione non hanno ritoccato le indennità, (ferme da almeno due mandati). E il precedente Cda, per due anni consecutivi non ha neppure aumentato le rette, sospendendo anche l’aggiornamento Istat e arrivando addirittura all'inizio del 2016, a un ritocco al ribasso.

A sollevare la questione, ritenendo davvero poco opportuna la mossa del Cda della Umberto I, il coordinamento comunale e il gruppo consiliare di Forza Italia che in una nota segnalano quando deliberato a fine dicembre, riportando l’indicazione del documento votato dal Cda che stabilisce, con decorrenza dal 1° gennaio 2017, l’indennità mensile di funzione del presidente, nella misura del 40% dell’indennità del sindaco di Latisana e l'indennità per ciascun consigliere nella misura del 30% di quanto percepito mensilmente dagli assessori. In entrambi i casi la percentuale massima concessa dalla Regione. Prima dell’aumento la percentuale di riferimento era pari al 28% sull’indennità del sindaco (per il presidente) e del sull’indennità degli assessori (per i consiglieri).

E quanto prendono sindaco e assessori del Comune di Latisana lo stabilisce dal 2011 la delibera numero 1193 della Giunta regionale Friuli Venezia Giulia, che fissa a 2.893 euro lordi l’indennità del sindaco (maggiorata del 35% se libero professionista) e a 868 euro sempre lordi l'indennità degli assessori.

«Rimaniamo stupiti davanti all’aumento deliberato dal consiglio d’amministrazione della casa di riposo, poco prima di Natale – scrive Forza Italia in una nota a firma del coordinatore comunale, Andrea Tognato, a nome anche del gruppo consiliare – anche perché in quel consiglio d'amministrazione che ha votato un aumento, che ricade direttamente sull'utenza, c'è anche chi più volte ha proposto che i componenti del Cda della casa di riposo svolgessero il loro compito di servizio alla comunità a titolo gratuito».

FONTE: MessaggeroVeneto - 13 Gennaio 2017


Pubblicato il 14/01/2017 @ 13:47  
Tutti i Post  Anteprima di stampa  Stampa pagina 


Commenti


Nessuno ha lasciato un commento.
Diventa tu il primo a farlo!

Archivi
09-2020 Ottobre 2020 11-2020
L M M G V S D
      01 02 03 04
05 06 07 08 09 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
Blog degli amici
 
^ Torna in alto ^