Blog - Latisana e Ambiente

 

Rubriche

ChiudiAmbulanti, abusivi, clandestini

ChiudiCasa di Riposo Umberto I di Latisana

ChiudiComunicati stampa FI.Latisana

ChiudiContributi sociali alle Ass/ni

ChiudiElezioni Comunali 2016 Latisana

ChiudiLa Politica PD. della Regione Friuli v.g.

ChiudiLatisana e Ambiente

ChiudiNoi Siamo La LegaNord

ChiudiPartiti Politici-movimenti- e civiche

ChiudiPatrie dal Friûl

ChiudiPolitica Nazionale

ChiudiPolitica Regionale

ChiudiPolitica e Comune

ChiudiProfughi e accoglienza

ChiudiSanità del Friuli i nostri Ospedali

ChiudiSicurezza Tagliamento a Latisana

ChiudiStrade-Circolazione-viabilità-Variante

ChiudiTanto per ridere

ChiudiTanto per ridere.

ChiudiTutto su M5S

Chiudisicurezza e protezione proprietà privata


Post sul Blog
Ultimi commenti

Latisana e Ambiente

Nuova rotonda tra l’Odeon e l’oratorio  -  da Valvasev

nuova-rotonda Latisana: Nuova rotonda tra l’Odeon e l’oratorio al posto dell’incrocio tra via Vendramin e viale Stazione. Alla Regione chiesto il 70% dei costi

Una rotonda al posto dell’intersezione fra via Vendramin e viale Stazione, posta fra il teatro Odeon e l’oratorio. Scade oggi il termine per presentare alla Regione domanda di finanziamento e la giunta comunale di Latisana, ieri mattina, ha approvato il progetto preliminare e deliberato la partecipazione al bando, chiedendo la copertura del 70% del costo dell’opera, preventivato in circa 250 mila euro.

«Si tratta di dare soluzione a uno dei cosiddetti nodi stradali individuati dal piano del traffico e tutti posizionati lungo il tratto cittadino della strada statale 14 – ha spiegato ieri il sindaco Daniele Galizio, al termine della seduta di giunta che ha dato il via libera all’intervento – con un progetto realizzato dagli uffici proponiamo la sostituzione dell’attuale incrocio, regolato a precedenza accordata a via Vendramin, con una mini rotatoria di diametro esterno pari a 20 metri e isola centrale sormontabile. Questo perché l’attuale l’intersezione è interessata spesso da fenomeni di congestionamento del traffico, con tempi di attesa molto lunghi e conseguenti incolonnamenti su viale della Stazione. Incolonnamento che si verificano anche sulla Ss 14 con i pullman di linea che per raggiungere il centro intermodale passeggeri all’intersezione in oggetto devono svoltare a destra, su viale delle Stazione e nei lunghi tempi di attesa creano coda».

Gli altri due punti critici, individuati nel piano del traffico votato dal consiglio comunale nel luglio 2015, interessano il ponte sul fiume Tagliamento e piazzale Osoppo: per entrambi la soluzione proposta è quella della rotatoria, regolata con precedenza a sinistra, con conseguente eliminazione dei due semafori e salvaguardia degli attraversamenti pedonali e ciclabili. «Mentre per il primo nodo la rotatoria può essere dotata di ampio diametro, per il secondo è opportuno impiegare una tipologia allungata con isola centrale sormontabile», precisa il piano del traffico riferendosi alle caratteristiche degli incroci esistenti.

«Come giunta abbiamo deliberato la partecipazione a un preciso bando della Regione, rivolto ai comuni per la messa in sicurezza dei punti critici con riferimento alle strade comunali e agli attraversamenti delle strade provinciali, regionali e statali entro i centri abitati – riferisce ancora il sindaco Galizio - l'importo di cofinanziamento richiesto alla Regione ammonta a 175 mila euro, pari al 70% dell'importo lavori, stimato dagli uffici, in 250 mila euro».

FONTE: MessaggeroVeneto - 04 Ottobre 2016


Pubblicato il 05/10/2016 @ 10:46  
Tutti i Post  Anteprima di stampa  Stampa pagina 


Commenti


Nessuno ha lasciato un commento.
Diventa tu il primo a farlo!

Archivi
09-2020 Ottobre 2020 11-2020
L M M G V S D
      01 02 03 04
05 06 07 08 09 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
Blog degli amici
 
^ Torna in alto ^