Blog - Politica e Comune

 

Rubriche

ChiudiAmbulanti, abusivi, clandestini

ChiudiCasa di Riposo Umberto I di Latisana

ChiudiComunicati stampa FI.Latisana

ChiudiContributi sociali alle Ass/ni

ChiudiElezioni Comunali 2016 Latisana

ChiudiLa Politica PD. della Regione Friuli v.g.

ChiudiLatisana e Ambiente

ChiudiNoi Siamo La LegaNord

ChiudiPartiti Politici-movimenti- e civiche

ChiudiPatrie dal Friûl

ChiudiPolitica Nazionale

ChiudiPolitica Regionale

ChiudiPolitica e Comune

ChiudiProfughi e accoglienza

ChiudiSanità del Friuli i nostri Ospedali

ChiudiSicurezza Tagliamento a Latisana

ChiudiStrade-Circolazione-viabilità-Variante

ChiudiTanto per ridere

ChiudiTanto per ridere.

ChiudiTutto su M5S

Chiudisicurezza e protezione proprietà privata


Post sul Blog
Ultimi commenti

Politica e Comune

Emozione per il sì di Elmo e Dario Il sindaco: una legge che accolgo  -  da Valvasev

Elmo e Dario LATISANA. Una storia iniziata a Parigi, trentacinque anni fa. E continuata negli anni a Latisanotta, dove la coppia vive da tempo. Elmo e Dario da ieri hanno potuto ufficializzare la loro relazione e adesso nei registri dello stato civile risultano uniti civilmente.

Pochi minuti davanti al sindaco di Latisana, Daniele Galizio, nel suo ufficio al primo piano del palazzo municipale, per ascoltare la lettura della legge 76 del 20 maggio 2016 e il sogno di una vita si è realizzato. Escono da quella stanza, travolti dagli abbracci di parenti e amici: l'emozione contagia tutti. «Felici del passo compiuto, con tutte le responsabilità del caso», riesce a commentare Dario, che ci racconta di come si siano conosciuti in Francia per poi vivere assieme nella piccola frazione a nord di Latisana, paese d’origine di Elmo. Sono consapevoli che in un paese tutto sommato piccolo come il centro della Bassa, la loro unione è comunque un evento, che magari può diventare un esempio, uno stimolo per altri. Qualche considerazione messa lì lascia capire che non sono stati anni facili, però gli amici, «anzi, le tante amiche», ci tiene a precisare Elmo, li hanno sempre sostenuti.

«Noi rispettiamo le idee di tutti – commenta Dario, prima di raggiungere gli invitati fuori dal municipio – però anche noi vogliamo essere rispettati». Scendono le scale e ad attenderli in piazza Indipendenza c’è il classicissimo lancio del riso. E poi abbracci, sorrisi e congratulazioni. Un’emozione che ha coinvolto anche il sindaco, Daniele Galizio, alla sua prima unione civile: «mi ha colpito vedere la partecipazione di così tante persone, anche di estrazione politica diversa. E allo stesso tempo mi ha colpito la normalità con la quale è stato affrontato comunque un evento nuovo, da due persone che sono una coppia da diversi anni e che hanno potuto ufficializzarlo. Finalmente anche in Italia è stata adottata una giusta regolamentazione per le unioni civili – è stato il commento del sindaco di Latisana - si tratta di una legge che va a colmare un vuoto, visto che eravamo l’ultimo paese in Europa occidentale mancante all’appello.

Accolgo con favore questa normativa e non la considero una penalizzazione della famiglia naturale, quanto invece un atto di giusto riconoscimento per le coppie di fatto, siano queste etero od omosessuali, che sono oltre un milione in Italia e molte anche nel Comune di Latisana. Come anticipato anche prima delle elezioni – ha concluso il sindaco – stiamo parlando di una legge dello Stato e in quanto i tale sono disponibile a darne piena attuazione, promuovendo i nuovi diritti delle coppie di fatto, siano etero od omosessuali».

FONTE: MessaggeroVeneto - 21 Settembre 2016


Pubblicato il 22/09/2016 @ 21:56  
Tutti i Post  Anteprima di stampa  Stampa pagina 


Commenti


Nessuno ha lasciato un commento.
Diventa tu il primo a farlo!

Archivi
11-2020 Dicembre 2020 01-2021
L M M G V S D
  01 02 03 04 05 06
07 08 09 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
Blog degli amici
 
^ Torna in alto ^